Per quanto sciocca possa sembrare questa affermazione che intitola il mio post- avevo bisogno di spazio – è la sensazione che ho raccolto in questi ultimi anni. Fra pandemia, e tutto ciò che sta caratterizzando questa controversa epoca, c’è stato un momento ben preciso nel quale ho compreso di avere necessità di spazio. Se ci fate caso viviamo le nostre giornate come pietre incastonate nelle celle del nostro dover fare, che nel mio caso equivale a dover essere sempre ciò che faccio: la mamma, la moglie, la nuora, la casalinga, a volte l’infermiera, a volte l’insegnante, spesso la creativa è così via. In ogni istante della mia giornata il mio spazio viene mangiucchiato dai doveri e dai ruoli che ricopro, tanto che quello spazio a me destinato non è mai dominato dal vuoto. In aggiunta a questo, il pieno delle emozioni, quante ne ho raccolte! Le immagino come foglietti incollati alle pareti dello stomaco che si sollevano ad ogni notizia appresa, che si agitano nel trambusto della quotidianità e che si appiccicano come stickers a quei famosi doveri mangia spazio. Così un giorno, anzi una mattina mentre sistemavo la mia camera da letto, mi sono seduta al fondo del letto, ho tirato su le gambe e mi sono stretta alle ginocchia. Sono rimasta in quella posizione per un pò mentre il traffico in strada e il rumore tipico del risveglio mattutino lambiva il mio desiderio di inventare di sana pianta il mio spazio nuovo, quello vuoto.

Ho pensato a una casa senza porte, a un pavimento libero da ingombri, a un posto nel quale persino i pensieri non debbano impigliarsi nelle maglie della loro stessa rete. Il nulla che tiene in equilibrio: dal colore non troppo, al sale se è il caso, alla luce che vorrei appoggiata sulle cose, alle parole che hanno peso e non soltanto significato, alla memoria che talvolta deve pur scordare; dall’accumulo di movimenti che non sempre fanno dell’azione l’azione giusta, al dire se è motivo, al bene che se è troppo non mi fa capire per poi conoscere…

Nel vuoto si trovano cose incredibili, anche quando sembra che non ci sia nulla di che, come la seduta al fondo del mio letto dalla quale è nata una posizione di vita che sta sull’orlo dell’equilibrio

Paola

28 pensieri su “Avevo bisogno di “spazio”

  1. Ti capisco, quando si corre troppo per gli impegni ci si sente come in trappola, personalmente non mi sembra ancora vero di essere in pensione e godermi e organizzare il mio tempo come voglio io finalmente, è una conquista enorme, senza contare la tranquillità che non ha davvero prezzo!

    "Mi piace"

  2. Noi siamo ciò che siamo e non ciò che facciamo o diciamo. E appiccicarci addosso 10 etichette anziché solo una non ci migliora la vita, anzi…

    Comunque è vero, nel vuoto c’è sempre qualcosa: noi! 🙂

    "Mi piace"

  3. La notte è quella che preferisco di più perché non ci sono distrazioni della giornata, rumori, intromissioni. in quel momento mi rendo conto del mio spazio, e mi rendo anche conto delle cose, con cui lo riempio. Una sorta di nicchia che ha la funzione di farmi sentire me stessa libera da ogni stereotipo. 😀 buona serata.

    Piace a 1 persona

  4. Ciao Paola, la tua affermazione non è per niente sciocca, anzi pure io mi domando che cosa sia rimasto della mia vita e ci ritrovo, ahimè, solo un cumulo di doveri, come se fosse rimasto solo questo ormai.

    "Mi piace"

  5. Una cosa che non ho mai provato è la necessità di avere più spazio. In questo bruttissimo motivo avrei piuttosto bisogno di vivere in un posto diverso. Mi accontenterei di un luogo un po’ meno egoistico di quello della nostra “civiltà” occidentale.

    "Mi piace"

  6. Ti capisco perfettamente, quando si è presi da mille impegni ci si sente come soffocati, eccome si ha bisogno di aria, si hec3ssita di avere uno spazio vuoto anch’essi grevi attimi per rigenerarsi. Buona serata 😘

    "Mi piace"

  7. Bisogna che vogliamo bene a noi stessi, ed il regalo migliore che possiamo farci è quello di dedicare del tempo solo per noi. Dimenticando anche solo per 20 minuti mariti, mogli, figli, genitori, animali, amanti, la spesa, le pulizie, etc.

    "Mi piace"

Comments are now closed.